spot_img
spot_img
spot_img

Sulmona, amichevole di lusso contro la Lazio Primavera

FORMELLO – Approfittando della sosta del campionato di Eccellenza, il Sulmona si concede un’amichevole di lusso. Nel centro sportivo di Formello i biancorossi hanno affrontato la primavera della Lazio. L’allenamento congiunto è terminato 3-2 per i biancocelesti. Ma gli ovidiani non hanno affatto demeritato. Soprattutto nel primo tempo. Gli uomini di Mecomonaco erano riusciti ad andare sul doppio vantaggio, trovando il raddoppio nella ripresa. Poi la Lazio è stata brava a ribaltarla. Il Sulmona ha impiegato diversi under. A partire da Cristiano Puglielli (2005) tra i pali. Così come Balassone (2006) e Presutti (2006). Tutti e tre schierati dal primo minuto. Da sottolineare come Presutti e Di Nino sono due giocatori di proprietà del Pescara, ma in realtà sono originari del territorio peligno. I biancocelesti guidati da Stefano Sanderra occupano attualmente la terza posizione nel campionato Primavera 1. E quest’anno hanno disputato anche la Uefa Youth League. Mecomonaco schiera i suoi con il solito 3-5-2. Il tecnico deve fare a meno di Bozzolini, impegnato nel Torneo delle Regioni, Martin Blanco, Del Gizzi, Di Ciccio e Pelino. Anche D’Egidio e Mastrilli non sono stati impiegati perché non al meglio. Il Sulmona la sblocca al 20’: Palestini con un destro dal limite firma l’1-0. Nella ripresa il Sulmona raddoppia con Gentile, che sfrutta un assist di Facundo Blanco. Ma gli ovidiani vengono poi rimontati dai biancocelesti. E nel finale arriva anche la terza rete della Lazio, che fissa il punteggio sul 3-2. Per l’Ovidiana Sulmona c’è stata anche l’occasione per la consegna del gagliardetto al capitano della Lazio Ciro Immobile. Che è stato omaggiato anche con gli immancabili confetti di Sulmona.

OVIDIANA SULMONA (3-5-2): Puglielli C., Balassone, Cantarini, Valente, Puglielli R., Mecomonaco, Presutti, Palestini, Gentile, Braghini, Blanco F. All. Antonio Mecomonaco

A margine dell’incontro il vicepresidente Alessandro Lancia esprime tutta la sua soddisfazione per aver portato il Sulmona a giocare questa amichevole di prestigio: “Siamo molto contenti e soddisfatti. Ma soprattutto onorati di aver disputato questa amichevole in un grande contesto. Una struttura all’avanguardia. Un bellissimo centro, che rappresenta un’eccellenza nel settore. Ci teniamo a ringraziare l’onorevole Paola Pelino che ha messo in contatto me con il presidente della Lazio Lotito. Il presidente ci ha messo a disposizione il suo staff, composto dal direttore sportivo Fabiani, dal direttore tecnico della primavera Mattiuzzo e dal team manager della Lazio primavera Francesco Renga. Che hanno reso possibile lo svolgersi di questa giornata. Importante per il percorso dell’Ovidiana. E per il suo futuro. Una giornata di stimolo per una società come la nostra. Ci siamo lasciati con la reciproca volontà di organizzare un altro allenamento congiunto. Magari con la prima squadra, alle porte della prossima stagione calcistica”.

Foto: Ovidiana Sulmona

Daniele Rossi

Gentile consegna i confetti di Sulmona a Ciro Immobile
Il presidente De Deo e i dirigenti del Sulmona a Formello

ALTRI ARTICOLI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

#
Squadra
M
V
X
Ps
Pt
1
32
26
4
2
82
2
32
23
7
2
76
3
32
18
5
9
59
4
32
16
8
8
55
5
32
15
9
8
54
6
32
14
4
14
46
7
32
12
8
12
44
8
32
12
7
13
43
9
32
11
10
11
43
10
32
11
8
13
41
11
32
11
8
13
41
12
32
11
10
11
41
13
32
10
9
13
39
14
32
11
5
16
38
15
32
11
3
18
36
16
32
6
9
17
27
17
32
7
3
22
24
18
32
1
7
24
10
Castelnuovo un punto di penalizzazione.
Vastese due punti di penalizzazione.
P