spot_img
spot_img

ESCLUSIVA – S.Gregorio, Piccoli: “Il secondo tempo col Montorio ci ha quasi rovinato la stagione”

Dopo la delusione per il mancato passaggio in Eccellenza, il San Gregorio sta programmando la prossima stagione ed è arrivata la conferma sia per l’allenatore Sanderra che per il direttore sportivo Angelo Piccoli. Proprio quest’ultimo ha parlato ai nostri microfoni:

Sulla delusione della passata stagione e sulla sua conferma, il direttore ha detto: “Io avevo un progetto triennale per cercare di fare bene – sono scaramantico e dico per fare bene. Vorrei portare il San Gregorio a fare bene anche quest’anno. I due presidenti Fabio De Angelis e Massimo Cinque con tutti gli altri dirigenti, il vice Giuseppe Marinucci e anche il dirigente Maurizio Colantoni, che è un valore aggiunto, lo meritano veramente perché è un ambiente che ti fa lavorare e quando mi chiamarono mi dissero ‘vogliamo un professionista per cercare di alzare l’asticella’ e lo dico senza presunzione. Purtroppo quei 51 minuti del secondo tempo di Montorio, non voglio dire che ci hanno rovinato la stagione ma quasi. Il calcio è questo”.

Sui giocatori: “Per il mercato già mi sono visto con il mister. Faremo una rosa di 23 e 24 come al solito, poi all’inizio saranno probabilmente di più. Vorremmo far rimanere quasi tutti i ragazzi della scorsa annata. Se il budget lo permette poi rafforzeremo la squadra con 3-4 elementi”.

Sugli obiettivi del San Gregorio: “Eccellenza? L’obiettivo non è quello, poi io sono scaramantico. Ho visto diversi campionati anche a livello professionistico e c’è bisogno di tanti ingredienti: di una società seria e solida, dello staff tecnico e di giocatori che rispettano i ruoli e noi li abbiamo perché io e il capitano ogni anno firmiamo un regolamento di diritti e doveri. L’obiettivo comunque è fare bene. Certo la delusione è stata grande contro il Montorio, ma io ho una grande voglia di riscatto. Ho avuto ragazzi stupendi in questi anni. Come d’accordo col mister, abbiamo avuto 13-14 fuori quota sempre nelle ultime annate e sono ragazzi che corrono e hanno voglia di fare. Forse è mancata un po’ di esperienza in quel secondo tempo col Montorio ma ci sta: sbagliano i giocatori del Barcellona e della Juve”.

ALTRI ARTICOLI

spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img
P