spot_img
spot_img

L’Ascoli cade contro il Cosenza, è ancora zona playout

ASCOLI PICENO- Passo falso dell’Ascoli. Al Del Duca contro il Cosenza finisce 0-1. A decidere è un gol di Tutino. I bianconeri così risprofondano in zona playout. Record stagionale con ottomila spettatori al Del Duca. Dopo gli striscioni comparsi in città, continua la contestazione della Curva contro patron Pulcinelli. Terreno reso scivoloso dalla pioggia. Carrera deve fare a meno di Bellusci squalificato. Al suo posto torna Botteghin tra i titolari al centro della difesa. Schieramenti speculari, 3-5-2 anche per l’ex Viali. In avanti Tutino insieme all’altro ex di giornata Francesco Forte. Al 5’ l’arbitro assegna un rigore all’Ascoli per un presunto fallo di mani in area, tra le proteste dei giocatori del Cosenza. Ma poi corregge la sua decisione rivedendo l’azione al Var. L’Ascoli al 9’ va vicino al vantaggio con una conclusione da distanza ravvicinata di Nestorovski, su cui Marson è reattivo nella deviazione. Al 17’ altra occasione per l’Ascoli. Azione insistita di Falzerano sulla destra, cross per Zedadka che di testa coglie il palo. L’Ascoli diminuisce la pressione e il Cosenza prende campo. Al 24’ Meroni con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione scheggia il palo. Al 36’ ancora Cosenza con un colpo di testa di Forte che termina di poco alto. Al 42’ arriva il vantaggio dei calabresi con un tiro a giro di Tutino. Nella ripresa l’Ascoli torna in campo più motivato. All’8’ Caligara da posizione favorevole manda a lato con un diagonale rasoterra. Un minuto più tardi è Duris a farsi pericoloso. Ma Marson respinge. I bianconeri davanti non pungono. E Carrera cambia tutto l’attacco, inserendo Rodriguez e Tarantino. Il Cosenza perde tempo e tende ad addormentare la partita. Così si scaldano un po’ gli animi nell’ultimo quarto d’ora. Al 31’ dentro anche D’Uffizi. L’Ascoli a trazione anteriore passa al 3-4-3. E i calabresi provano ad approfittarne. Al 32’ Vasquez si deve superare su Mazzocchi. Al 39’ Piccinini vede un fallo da rigore su Rodriguez ed indica il dischetto. Ma poi richiamato al Var rivede nuovamente la sua decisione.

ASCOLI-COSENZA 0-1

ASCOLI (3-5-2): Vasquez, Vaisanen(37’st Streng), Botteghin, Mantovani, Falzerano(37’st Celia), Masini, Di Tacchio, Caligara (31’st D’Uffizi), Zedadka, Nestorovski(15’st Rodriguez), Duris(15’stTarantino). A disp. Viviano, Bolletta, Giovane, Streng, Celia, Quaranta, D’Uffizi, Adjapong, Tarantino, Valzania, Tavcar, Rodriguez. All. Massimo Carrera

COSENZA (3-5-2): Marson, Camporese, , Fontanarossa, Marras, Tutino (35’st Canotto), Forte(22’st Mazzocchi), D’Orazio(22’ st Frabotta), Meroni, Calo, Antonucci(42’st Cimino), Voca(22’stZuccon). A disp. Lai, Castelnuovo,Cimino,Gyamfi, Crespi, Viviani,Praszelik, Mazzocchi,Canotto, Florenzi, Zuccon,Frabotta. All. William Viali

ARBITRO: Marco Piccinini di Forlì

ASSISTENTI: Yoshikawa e Riccardi; quarto uomo Renzi; Var Nasca; Avar Chiffi

RETI:42’ Tutino (C)

AMMONITI: Vaisanen (A), Falzerano (A), Mantovani (A) Marras (A), Zuccon (C), Fontanarossa (C), Meroni (C)

RECUPERO: 2’pt, 8’st

NOTE: spettatori 8073 (186 ospiti), incasso 80218 euro

Daniele Rossi

ALTRI ARTICOLI

spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img
P