spot_img
spot_img

Promozione, il quadro per il salto in Eccellenza (diretto e via playoff) nei 3 gironi

Il salto di categoria dalla Promozione all’Eccellenza ha già dato due risultati certi, nei Gironi B e C: ci saranno infatti Mosciano e Miglianico Lanciano nel prossimo, massimo campionato regionale. Quanto al Girone A, la situazione resta aperta. Ancora da decifrare, invece, la situazione playoff.

Leggiamo i dati, nello specifico.

GIRONE A: Discorso apertissimo per il salto diretto di categoria in un campionato di Promozione equilibrato come non mai. Tre società a pari punti al primo posto, con San Gregorio, Fucense e Montorio a contendersi il primato; appena tre punti più in basso, ecco l’Angizia Luco che non vuole saperne di mollare a due giornate dalla fine. Quanto ai playoff, non sembrano esserci grandi speranze di ingresso per il Guardia Vomano, attuale quinta: il distacco è davvero ampio da quella sarà la seconda in classifica (oggi 11 punti, difficile pensare ad un recupero di più di 3 punti in appena due giornate).

Quanto alle capoliste, la Fucense troverà l’Amiternina già retrocessa a Scoppito e poi riceverà il Varano: due impegni, soprattutto il primo, che sembrano più che gestibili. Il San Gregorio riceverà il Pizzoli, poi andrà a San Benedetto dei Marsi; il Montorio riceverà proprio il Guardia Vomano, poi spazio alla trasferta sul campo del Pizzoli. Quanto all’Angizia Luco, la dea ospiterà il Piano della Lente e poi andrà in trasferta sul campo del Paganica.

Previsioni? Difficilissimo farle. La Fucense sembra avere il calendario migliore, forse il più difficile resta quello del San Gregorio, soprattutto per l’ostica trasferta di San Benedetto dei Marsi. Impegni fattibili anche per il Montorio, non sembra possibile l’esclusione di uno spareggio finale, come l’anno scorso tra Celano e San Benedetto. L’Angizia resta alla finestra, anche se ormai la via maestra per sperare nell’Eccellenza sembra quella dei playoff.

GIRONE B: Mosciano già campione. I playoff non si disputeranno, vista la posizione di dominio del Penne, distante già ben 17 lunghezze dal Mutignano. I vestini si giocheranno il salto in Eccellenza nel triangolare playoff finale, visti i risultati con i galloni della grande favorita.

GIRONE C: Il Miglianico Lanciano è campione e disputerà la prossima Eccellenza, dopo un campionato dominato nonostante qualche incertezza di troppo a livello societario. Tutto aperto per la qualificazione ai playoff: il San Salvo ed il Francavilla (43 punti) sono vicinissimi a centrare l’obiettivo, ma i biancazzurri hanno due gare di grande difficoltà davanti (a Ortona, società in forte risalita, e poi in casa contro una Bacigalupo che dovrà disperatamente fare risultato). Quanto ai giallorossi, riceveranno un pericolante Sporting Altino ed andranno a casa del Lanciano 1920: impegni difficili ma alla portata della squadra di mister Lalli.

Oggi quarto, il Rapino è la nota lieta di questo campionato: da neopromossa, la società del diesse D’Orazio è ad un passo dal centrare i playoff e se li giocherà sul campo della Virtus Castel Frentano (ad un passo dalla retrocessione diretta, quindi con necessità assoluta di punti) e poi in casa, contro il Miglianico Lanciano già campione. Fare punti è possibile, insomma, ma tutt’altro che scontato.

Chiude momentaneamente la griglia playoff l’Ortona (40 punti): in grande rimonta, la società del presidente Iurisci avrà uno scontro diretto cruciale ricevendo il San Salvo e poi sul campo del San Giovanni Teatino, che potrebbe ancora credere in qualche modo nei playoff all’ultima giornata.

Restano infatti in scia per entrare nella griglia playoff, ad oggi fuori dalla stessa, la Bacigalupo Vasto Marina (39 punti, troverà Lanciano 1920 e San Salvo) e proprio il San Giovanni Teatino (38 punti, andrà a San Vito e poi riceverà l’Ortona).

Situazione, insomma, ancora apertissima.

In foto, l’Angizia Luco si lancia verso i suoi tifosi (repertorio).

ALTRI ARTICOLI

spot_img
spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img
P