spot_img
spot_img

Promozione, sanzioni a diverse società. Squalifiche: arriva uno stop di 5 turni

Piovono sanzioni a diverse società dopo il comunicato stampa del Giudice Sportivo pubblicato oggi dalla LND Abruzzo.

In breve, dunque, si riporta di una sanzioen di 600 euro all’Angizia Luco perché “propri sostenitori nel corso del secondo tempo facevano esplodere un petardo di elevata potenza sugli spalti, senza conseguenze, e lanciavano in campo un fumogeno” (in recidiva, ndr); 200 euro alla Fucense Trasacco perché “al termine della gara, venivano aperti i cancelli dell’impianto sportivo consentendo l’ingresso a persone non autorizzate, una delle quali inveiva contro i dirigenti e i calciatori della squadra ospite“; 250 euro al Mosciano perché “propri sostenitori nel corso del primo tempo utilizzavano materiale pirotecnico (torce e fumogeni) a distanza
ravvicinata dall’A.A.2, senza conseguenze
“; in ultimo, 150 euro al San Benedetto Venere perché “propri sostenitori all’inizio delle due frazioni di gioco accendevano alcuni fumogeni, senza conseguenze; sanzione ridotta per particolare tenuità del fatto” ed ancora 150 euro al Lauretum perché “

Capitolo inibizioni: fermo fino al 3 aprile Ercole Gioia, presidente del Pizzoli; stop, tra i mister, sempre fino al 3 aprile per Andrea Natali (Morro d’Oro), mentre non potranno presenziare in panchina fino al 27 marzo i mister Edmondo De Amicis (Montorio), Matteo Maria Falasca (Varano), Diego Beni (Fontanelle), Diego D’Amelia (Casolana) e Luca Sanderra (San Gregorio).

Giocatori: stop di addirittura 5 turni a Sergio Bruno (Mosciano) per avere messo in atto, a fine match, “un comportamento antisportivo nei confronti di un calciatore avversario e, dopo essere stato espulso, protestava in maniera particolarmente smodata nei confronti dell’arbitro e degli A.A.“.

Saranno poi fermi per due turni Alessandro Angelini (Fucense) e Antonio Faenza (Favale), oltre che a Giovanni Di Fazio (Lauretum) per avere “al termine della gara metteva in atto un comportamento antisportivo nei confronti di un calciatore avversario, e della terna arbitrale“.

ALTRI ARTICOLI

spot_img
spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img
P