spot_img
spot_img

Promo C, il DS del Rapino Calcio D’Orazio: “Campionato avvincente, ne vedremo delle belle da qui alla fine”

Dopo la vittoria al cardiopalma contro il San Salvo, il Rapino Calcio si è portato addirittura al terzo posto, confermando l’ottima annata dei neroverdi. Ne abbiamo parlato anche con il Direttore Sportivo del Rapino, Stefano D’Orazio, intervenuto ai nostri microfoni.

Queste le sue parole: “La vittoria contro il San Salvo ha lasciato tanto entusiasmo, un ulteriore iniezione di fiducia in un campionato portato avanti in modo straordinario. Tre punti che ci fanno credere ancor di più all’accesso ai playoff, dopo aver mantenuto posizioni di alta classifica per tutta la stagione. Crediamo fortemente nei playoff, anche se ci aspettano quattro partite complicate. Il primo posto ormai mi sembra blindato, il Miglianico Lanciano avrebbe potuto vincere il campionato già a inizio marzo, se non fosse stato per i problemi societari. Un organico di altissimo livello, il migliore del campionato”.

Sulla prossima gara: “Giocheremo il sabato santo, 30 marzo, e non questo fine settimana, visto che il Bacigalupo ha chiesto di spostare la gara per la presenza di due suoi tesserati tra le fila della rappresentativa abruzzese juniores. Giocheremo inoltre a Scerni alle ore 15, vista l’indisponibilità dei campi nel vastese a causa di un noto torneo giovanile che si svolgerà in questi giorni. Questa settimana staremo quindi a guardare, con i risultati delle altre che potranno influenzarci. Non mi fido assolutamente della Bacigalupo Vasto Marina, una squadra che ho sempre elogiato per la rosa che ha. Una squadra importante rafforzata anche a dicembre, che ci ha fatto una grossissima impressione all’andata. Hanno avuto qualche problemino nelle ultime, ma non significa nulla, anche perché per loro credo sia uno degli ultimi treni per raggiungere la zona playoff. Per noi non sarà semplice, complice anche qualche assenza come Tirino e Spadaccini”.

Sul finale di stagione invece: “A questo punto dell’anno credo che qualsiasi squadra abbia dei problemi a livello di infortuni e squalifiche. É stata una stagione particolare e faticosa, non dal punto di vista fisico ma mentale. Con un girone a sole 14 squadre le partite diminuiscono, ma il loro peso specifico aumenta notevolmente: un piccolo momento di sbandata potrebbe complicare l’intero campionato. Con la riforma si è arrivati a questo, ci ricorderemo a lungo di questo campionato per il grande equilibrio e per quanto sia stato avvincente. Ne vedremo delle belle da qui alla fine”.

QUI potete trovare tutto il calendario e la classifica completa.

spot_img

ALTRI ARTICOLI

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img
P