spot_img
spot_img
spot_img

Pazzo finale: tra Pescara e Carrarese è 2-2

Finale pazzo in una gara molto divertente, valida per la 31esima Giornata di Serie C, tra Pescara e Carrarese: il club di mister Bucaro riprende a tempo scaduto gli ospiti, inchiodando sul 2-2 un match che sembrava perso dopo il secondo vantaggio ospite. I biancazzurri erano andati sotto per il centro di Della Latta ed avevano pareggiato inizialmente con Merola, prima di vedersi ancora superati da un lampo di testa di Finotto nel recupero. Due giri di lancette più tardi, però, il definitivo pari di Pierno.

Tra le note dolenti, va sottolineato che prosegue la contestazione ai danni del presidente Sebastiani e della sua società, con protagonista larga parte del tifo pescarese. Malissimo le presenze: soltanto 2.965 i presenti totali allo stadio “Adriatico”, un dato a dir poco sconfortante per una piazza così appassionata di calcio. Parte importante della Curva Nord, come già contro la Lucchese, è entrata nella ripresa ed ha indirizzato diversi cori di contestazione al board del club.

Quanto alla cronaca, come detto, a sbloccare la gara è il centro di Della Latta al secondo minuto. Match dunque subito in salita per i biancazzurri, che nel corso dei novanta minuti producono qualche buona trama ma raramente riescono ad impensierire in modo concreto Bleve; l’occasione del pari si concretizza su un fallo in area a quattro minuti dalla fine, con Merola che va a superare l’estremo ospite per l’1-1. Pochi istanti dopo, occasione clamorosa per Accornero per trovare il vantaggio del Pescara ma il pallone viene ciccato dall’attaccante davanti al portiere della Carrarese; anche in questa circostanza, sugli scudi Merola con un’ottima rifinitura. Gli uomini di Bucaro provano ancora a premere sull’acceleratore, ma una ripartenza di Cicconi culmina nel pallone al centro che Finotto devia imparabilmente in porta per l’1-2 al 92esimo. Il Pescara in ogni caso non molla: in uno degli ultimi assalti, la sfera dopo un batti e ribatti finisce sul piede di Pierno, che scarica in porta per il 2-2 finale.

Al triplice fischio, la Carrarese, quarta, perde due lunghezze di vantaggio sul Perugia rispetto all’ultima giornata. Il Pescara vede miglioramenti significativi e continua a sperare nel miracolo di fine stagione con i playoff.

Il tabellino

Pescara-Carrarese 2-2 (2 pt Della Latta (C), 42 st rig. Merola (P), 45+2 st Finotto (C), 45+4 st Pierno (P))

Pescara (3-5-2): Plizzari; Brosco, Pellacani (31 st Dagasso), Di Pasquale (1 st Mesik); Floriani (16 st Pierno), Aloi, Squizzato, Tunjov (16 st Accornero), Milani; Merola, Cuppone (16 st Cangiano). A disp.: Gasparini, Profeta, Masala, Meazzi, Capone, Staver, Moruzzi, De Marco, Franchini. Allenatore: Bucaro.

Carrarese (3-4-2-1): Bleve; Illanes, Coppolaro, Imperiale; Zanon (35 st Di Gennaro), Schiavi (35 st Zuelli) , Della Latta (26 st Belloni), Cicconi; Capezzi, Finotto; Capello (21 st Palmieri). A disp.: Tampucci, Mazzini, Cerretelli, Grassini, Boli, Di Matteo. Allenatore: Calabro.

Arbitro: sig. Delrio di Reggio Emilia.

Assistenti: sigg.ri Parisi di Bari e Fumarulo di Barletta; quarto ufficiale Petrov di Roma 1.

Ammoniti: Milani, Di Pasquale, Pierno (P) – Della Latta, Imperiale, Cicconi, Schiavi (C).

Fonte foto: Pescara Calcio. Credits: Massimo Mucciante.

ALTRI ARTICOLI

spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

#
Squadra
M
V
X
Ps
Pt
1
36
29
5
2
92
2
36
22
7
7
73
3
36
19
10
7
67
4
36
17
11
8
62
5
36
15
10
11
55
6
36
15
7
14
52
7
36
14
9
13
51
8
36
14
9
13
51
9
36
13
10
13
49
10
36
13
8
15
47
11
36
11
11
14
44
12
36
9
17
10
44
13
36
10
13
13
43
14
36
10
12
14
42
15
36
11
8
17
41
16
36
9
11
16
38
17
36
10
7
19
37
18
36
7
15
14
36
19
36
6
13
17
31
20
36
6
7
23
25
spot_img
spot_img
P