spot_img
spot_img

Elicese in finale di Coppa Abruzzo, Di Giandomenico: “Qualificazione storica, era una finale anticipata!”

Valerio Di Giandomenico, direttore dell’Elicese che ha appena passato il turno in semifinale di Coppa Abruzzo (Prima Categoria), ha raccontato la gara disputata contro il Casoli ai nostri microfoni. Il 2-1 finale per gli uomini di Alfredo Di Marzio, come noto, non è stato sufficiente a ribaltare il 2-0 dell’andata conquistato da quelli di Vincenzo Maiorani: “La partita è andata bene, abbiamo iniziato meglio e preso un incrocio dei pali, poi purtroppo abbiamo subito il gol. Abbiamo però continuato a giocare senza chiuderci troppo, il campo è piccolo lì e loro sono più abituati di noi a giocarci” ha iniziato Di Giandomenico, spiegando poi che “nella ripresa siamo ripartiti meglio, loro hanno avuto un’occasione per il 2-0 ma noi abbiamo avuto 3 o 4 occasioni clamorose: su di una c’è stata sostanzialmente una parata di un loro difensore e l’arbitro ha dato rigore, da lì l’1-1 che ha chiuso la disputa. Poi abbiamo commesso noi una ingenuità e loro hanno segnato su rigore il 2-1”.

Quanto alla qualificazione, storica, in finale di Coppa Abruzzo, ecco le parole del dirigente dell’Elicese: Abbiamo conquistato la qualificazione all’andata con il 2-0. Loro sono un’ottima squadra, però così era durissima: posso affermare che questa era una finale anticipata. Ora ci approcciamo ad una finale storica: è la prima volta che ci capita, è tanta roba per un paese di 1.700 anime… vincere sarebbe un ottimo modo per festeggiare i 40 anni della società“.

In chiusura, Di Giandomenico ha voluto aggiungere una chiosa importante: “Faccio gli auguri di buona Pasqua a tutti e ci vediamo il 7 aprile, match da dentro o fuori contro la Virtus Pescara!”.

ALTRI ARTICOLI

spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img
P