spot_img
spot_img

Casolana-Lanciano 1920, la decisione sul reclamo dei rossoneri

La gara del 25 febbraio scorso tra Casolana e Lanciano 1920, terminata 3-1, come noto era soggetta a decisione da parte del Giudice Sportivo dopo il preannuncio di reclamo del club rossonero. Le ragioni della ricorrente erano da ricondursi a “assenza di Agenti delle Forze dell’Ordine“, oltre a quelle di “assenza di ambulanza e di medico e personale sanitario” e, ancora, ad un “clima di intimidazione con crescenti minacce e insulti“. Ancora, deduceva il Lanciano 1920, “n. 4 calciatori della ricorrente società sono stati costretti a ricorrere alle cure del pronto soccorso di Lanciano
per le lesioni riportate, mentre cinque componenti del gruppo squadra hanno sporto denuncia ai carabinieri
“.

La Casolana, nelle sue controdeduzioni, ha però fornito “una diversa versione dei fatti“, e chiesto “il rigetto del ricorso“.

Il Giudice Sportivo ha deciso di respingere il reclamo del Lanciano, perché “le circostanze riferite nel reclamo non sono riscontrabili nel referto arbitrale”. Omologato, dunque, il risultato del campo.

spot_img

ALTRI ARTICOLI

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img
P