Chieti, tante voci e poche certezze: il punto della situazione

CHIETI – Il futuro del Chieti è ancora un enorme punto interrogativo. Nelle ultime settimane si sono succedute diverse voci e piste percorribili. Ad oggi, però, non ci sono state scelte concrete e dunque ufficiali.

Indubbiamente qualcosa non è andato come previsto visto che il Patron Ettore Serra, nell’edizione de Il Centro del 24 maggio, era stato chiaro rassicurando i tifosi: “Entro fine mese avremo il direttore sportivo. Poi sceglieremo l’allenatore”. Niente di tutto questo a 19 giorni di distanza dalla dichiarazione.

Il dimissionario Direttore Generale Demetrio Sartiano continua ad essere operativo e lo farà presumibilmente fino al 30 giugno anche se pubblicamente ha voluto sottolineare il fatto di avere un contratto con il club neroverde fino al 2025. Un tassello per il futuro (forse) è stato risolto visto che dopo giorni concitati il Chieti nella prossima stagione si allenerà sul sintetico di Tollo, scartando dunque la pista Rosciano proposta dall’amministrazione comunale.

Capitolo Direttore Sportivo. Tanti i nomi circolati e sondati, partendo dall’ex Pineto Moreno Sacchetti. Dirigente apprezzato e stimato dalla piazza neroverde ma la pista si è raffreddata. Sacchetti era in attesa di una risposta definitiva ma il Patron Serra non si è fatto più sentire. Una lista sicuramente non ristretta quella dei Direttori Sportivi considerando che ci sono stati contatti anche con l’ex Grosseto Vincenzo Minguzzi, Luigi Pavarese e Andrea Masciangelo.

Il nome caldo e che in questo momento sembra essere in vantaggio su tutti è quello di Gianfranco Pesce, ex calciatore del Chieti e DS del Francavilla pizzicato più volte insieme al Direttore Generale Demetrio Sartiano. Non è da escludere che Pesce possa ricoprire un altro ruolo diverso rispetto a quello del DS ma stando a quanto raccolto dalla nostra redazione si sta già muovendo per quanto concerne la nuova guida tecnica e la scelta dei calciatori. A differenza di Sacchetti il profilo di Pesce non è graditissimo al tifo neroverde con il comitato Oltre il Centenario che, in una nota pubblicata sulla propria pagina Facebook, si è fatto portavoce e ha fatto capire anche le motivazioni: “Almeno da un paio di settimane Serra è al corrente del fatto che un nome che circola in queste ultime ore per ricoprire la carica di d.s. non sia ben visto dalla piazza, non solo per la scarsa esperienza ma, soprattutto, perché diverse circostanze fanno ritenere che possa essere “eterodiretto”.

Pesce porterebbe sulla panchina del Chieti l’ex Giulianova, Luciano Cerasi. Resta sullo sfondo il nome di Massimo Epifani. E’ ovvio che la scelta finale è legata a quella del DS.

Al di là di quello che potrebbe essere il futuro (ad oggi un’incognita) il Patron Serra deve prima ancora risolvere tutte le pendenze relative alla stagione 2023/24 di giocatori e staff tecnico. Si tratta di un requisito fondamentale per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie D che potrà essere finalizzata dal 8 luglio 2024 al 12 luglio 2024 ore 18.00.

ALTRI ARTICOLI

spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img
P