Spadafora lascia l’Angelese: “Stagione esaltante ma non ci sono le condizioni per continuare”

Nel pomeriggio di oggi è arrivata l’ufficialità: Sandro Spadafora lascia la carica di direttore tecnico dell’Angelese. Ad annunciare le avvenute dimissioni è proprio l’ormai ex Dt. Spadafora aveva preso l’incarico ad inizio della passata stagione ed aveva aiutato il club ad arrivare a disputare i play-off di Prima Categoria, conclusi con la sconfitta di misura contro Il Moro Paganica. “La decisione di lasciare l’Angelese è scaturita dal fatto che purtroppo non si ha la possibilità di avere un campo da gioco proprio” dice con molto rammarico Spadafora. “Questo, e lo dico con molto dispiacere, non permette di progettare il futuro. Abbiamo disputato un’annata intera girovagando per i campi e nonostante questa enorme difficoltà legata alla logistica, abbiamo realizzato qualcosa di importantissimo. Purtroppo queste condizioni, a mio modo di vedere, non permettono di progettare un futuro duraturo. Abbiamo lavorato esclusivamente con le nostre forze. Non abbiamo avuto un appoggio concreto da parte di nessuno. E sappiamo bene che il calcio fatto in questa maniera non può andare lontanissimo.” Infine i ringraziamenti “io qui mi sono sentito come a casa. Ringrazio la società, staff tecnico, giocatori, ringrazio tutti coloro che mi hanno sopportato e supportato. Ad oggi penso che sia giusto così, nonostante un solo anno di lavoro intenso e bellissimo, lasciare a qualcun altro l’incombenza di questo lavoro”.

ALTRI ARTICOLI

spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img
P