Il portiere Omero D’Amico segna e manda in finale la sua squadra

Fare gol per un portiere è già qualcosa di incredibile, ma segnare il gol decisivo in una semifinale regionale è veramente un sogno. Lo ha realizzato Omero D’Amico, giovane numero uno dell’Ortygia Under19 classe 2003. A Spoltore oggi, lunedì 15 maggio, si giocava la semifinale di ritorno di Coppa Abruzzo. All’andata a Ortucchio era finita 0-0. Anche nel corso di questa gara di ritorno l’equilibrio sembra regnare. Al minuto 59 D’Amico si ritrova un pallone tra i piedi. Uno come tanti, un retropassaggio di un compagno. Chiama i suoi ad alzarsi, avanza fino al limite dell’area di rigore e fa partire un rilancio tanto violento quanto preciso. Il suo collega dall’altra parte vede arrivare il pallone e sembra essere in traiettoria. Ma la pioggia incessante che ormai scendeva da un paio di ore ha giocato un brutto scherzo al portiere di casa: al momento di agguantare la sfera scivola e la palla lo scavalca finendo in rete. D’Amico non crede ai suoi occhi: in pochi secondi viene sommerso dagli abbracci dei compagni e di tutti i componenti della panchina. L’Ortygia passa in vantaggio grazie alla sua prodezza e intravede la finale. Nonostante gli assalti disperati dei padroni di casa il risultato non cambierà: D’Amico si dimostra essere anche un fenomeno tra i pali e respinge tutti i tentativi degli avversari. Dopo sei minuti di recupero esplode la gioia. L’Ortygia è in finale grazie al gol del suo portiere.

ALTRI ARTICOLI

spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img
P