San Benedetto, Eccellenza sempre più vicina. Ed il “Profeta” è (quasi) inespugnabile

Il San Benedetto continua la sua marcia quasi inarrestabile verso l’Eccellenza: con il pareggio di oggi contro il San Gregorio (1-1, QUI il recap completo del match impattato da Ettorre a tempo quasi scaduto dopo il centro di Menegussi) la società di Beniamino Cerasani è letteralmente a pochi passi dal massimo campionato regionale. I numeri dei lupi, che restano con due lunghezze di vantaggio rispetto al Celano e con sei rispetto al Montorio, sono impressionanti: ben 53 gol fatti (miglior attacco) a fronte di soli 22 subiti (miglior difesa, insieme al Celano), con ben 49 punti realizzati in 23 partite disputate.

In casa, poi, il ruolino del San Benedetto è da vera schiacciasassi: 27 punti in 12 gare, a fronte dei 22 conquistati in 11 gare esterne. Solo una sconfitta tra le mura amiche, quella contro la Fucense nel derby di gennaio (1-2).

Con il San Gregorio come miglior società a livello di piazzamento che restava da affrontare, il San Benedetto dovrà ora giocare contro Pucetta (fuori), Hatria (in casa) ed Amiternina (fuori): match che appaiono a portata degli uomini di Di Genova, pur consci di non poter sbagliare nulla vista la clamorosa rincorsa del Celano.

ALTRI ARTICOLI

spot_img
spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img
P