Il Casoli retrocede, Ruggieri sul futuro: “Potrei restare. La nostra Promozione? Tribolata, ma la società è splendida”

Mattia Ruggieri, allenatore del Casoli appena retrocesso in Prima Categoria, si è raccontato ai nostri microfoni dopo il verdetto del campo. Nonostante il prossimo futuro non lasci scampo di sorta per il discorso Promozione al club di Atri, il giovane allenatore non si è mostrato affatto arrendevole: “Siamo retrocessi, è vero, ma ci sono delle buone basi qui per programmare un futuro importante. Se il club vorrà e se ci saranno le condizioni, ovviamente considerando sempre che il mercato è imprevedibile, io sono disponibile a restare anche in Prima Categoria” ha dichiarato Ruggieri, aggiungendo poi che “si sta bene qui, la società è come una grande famiglia, piena di persone splendide. Sicuramente alcune scelte fatte durante l’anno, per quello che concerne in particolare il mercato, non sono state felici… penso a giocatori che si sono allenati con noi appena due settimane. Al mio arrivo, a gennaio, era poi tardi per riuscire a mettere a segno i colpi necessari alla salvezza. Ad ogni modo, questo non vuol dire che non si possa programmare bene per una pronta risalita dalla Prima“.

Sull’annata che si sta concludendo, che vede il Casoli fermo a 7 punti: “Sicuramente ci sono state difficoltà in tutte le partite. Forse contro il Lauretum potevamo fare qualcosa in più, questa l’unica gara sulla quale posso in qualche modo recriminare. Per il resto, purtroppo, la dimensione reale è stata quella narrata poi dalla classifica“.

ALTRI ARTICOLI

spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
P