Il punto sul girone C di Promozione – XVI giornata

La sintesi di tutto quello che è accaduto nella sedicesima giornata del girone C di Promozione.

Giornata numero 16 nel girone C di Promozione, anche questa ricca di spunti, colpi di scena e incertezza. In questa manche sono state 23 le realizzazioni, analizziamole con ordine.

Torna il sorriso alla capolista Virtus Cupello, ma che fatica per espugnare l’antistadio Valle Anzuca! La formazione di mister Soria riesce a portarsi via l’intera posta solo all’ultimo respiro, contro un buon Villa 2015, nel big match di giornata. I biancorossi si portano subito in vantaggio, dopo solo 6 minuti, per effetto del penalty trasformato da Florio, chiamato a battere il rigore in sostituzione di capitan Criscolo, squalificato. Ad inizio ripresa i rossoblù si scuotono e rimettono la gara in equilibrio con il solito Stivaletta, poi Soria indovina la mossa giusta nel finale, facendo entrare Seck; proprio il neo entrato, al 92’, risolve una furibonda mischia in area villese con la zampata che vale la vittoria della capolista, che conserva, così, tre lunghezze di distanza dal Vasto Marina e l’unico punto di vantaggio sull’immediato inseguitore, il Casalbordino.

Già, perché i giallorossi non mollano e piegano la resistenza del San Vito con un rotondo 3-0. I padroni di casa passano a condurre al 39’ grazie all’inzuccata vincente di Hajdarevic, al primo centro con la nuova maglia. Nel secondo tempo, il San Vito prova a rientrare in partita ma, poco prima dell’ora di gioco, capitola nuovamente, allor quando è il centrale ospite Giuliani a fare harakiri nella propria porta, correggendo accidentalmente in rete il traversone da destra di Rizzo. Lo stesso Giuliani, poco dopo, è protagonista di una incomprensione con il proprio portiere Della Pelle, con i due che si ostacolano e favoriscono l’intervento di Sedin Ljuca, il quale ringrazia e deposita nella porta ormai sguarnita. Un tris convincente per il Casalbordino, dunque, che si presenta carico all’appuntamento di domenica prossima, nella tana della capolista, in quello che potrebbe rivelarsi un vero e proprio spareggio per il primato del girone.

Continua a restare a stretto contatto con la vetta anche il Bacigalupo Vasto Marina, vittorioso, nel proprio fortino del Fantini, su un combattivo Miglianico. A sorpresa, dopo 3 minuti, sono gli ospiti a passare, con il settimo sigillo stagionale di Oses. I biancorossi reagiscono e agguantano il pari al 23’, nell’attimo che cambia le sorti della sfida, con il rosso diretto sventolato a Ndiaye e il conseguente rigore accordato ai padroni di casa; dal dischetto, però, Tarquini si fa ipnotizzare da Falso ma, sulla respinta, ci pensa Petrone a gonfiare la rete. I vastesi vogliono a tutti i costi la vittoria e l’ingenuità della punta miglianichese Destito, che rimedia il secondo giallo e lascia addirittura in 9 i suoi, al quarto d’ora del secondo tempo, da un’ulteriore spinta ai biancorossi. La rimonta si completa nell’ultimo quarto di gara, per effetto della magistrale esecuzione da fermo di De Vizia, prima del definitivo 3-1 griffato Vespasiano.

Al quarto posto sale di prepotenza il Francavilla di mister D’Ambrosio, capace di espugnare il Tomeo di San Salvo. La trasferta vietata ai supporters giallorossi suona da ulteriore carica per i villesi, che si portano avanti alla mezzora con Sciarra, il quale beffa Cattafesta con un destro in controtempo. I biancoazzurri imbastiscono diverse offensive ma, al quarto d’ora della ripresa, è ancora la formazione ospite a passare all’incasso, per mano del comodo tap in di Barbone, il quale sfrutta l’assist di Bernabeo, scattato sul filo del fuorigioco. Sotto di due gol, i ragazzi di mister Zeytulaev rientrano in partita poco dopo, grazie alla stoccata dal limite di bomber Molino. Lo stesso attaccante concede il bis a metà tempo, ma il gol è invalidato per un presunto off side tra le proteste locali. Il Francavilla, che nel frattempo è rimasto in dieci (espulso Galasso) non sta a guardare e sfiora il tris alla mezzora, centrando una traversa con Bernabeo. La gara più emozionante della giornata prosegue a 4 minuti dal termine, allor quando Admir Vasiu riesce ad agguantare il pareggio con un perfido piazzato dal limite. Finita? Neanche per sogno, poiché, al minuto 93, i giallorossi, in inferiorità numerica, trovano il gol della vittoria con Tacconelli, il quale svetta più in alto di tutti, su corner di Starnieri, e stacca imperiosamente, vidimando il blitz villese in terra san salvese.

Ne approfitta l’Atessa che, tra le mura amiche, rifila la manita al fanalino di coda Bucchianico e sale al quinto posto. Eppure, dopo un avvio equilibrato, sono gli ospiti a trovare per primi la rete, anche se il gol di Musto viene annullato per off side. Tre minuti più tardi, Rodriguez porta allora in vantaggio i locali, spingendo in rete un pallone dopo il lob di Di Rocco su Olivieri. Lo stesso Rodriguez, sul finale di tempo, trova la doppietta di giornata trasformando un rigore concesso per fallo di mano di capitan Briosci. Nella seconda parte della ripresa, la formazione di mister Colussi dilaga, trovando il tris con Trisi, ben imbeccato da Di Rocco, il poker con Quintiliani, servito dal giovane Milanese, e la cinquina griffata dallo stesso Milanese, classe 2004, al primo gol (e che gol) in assoluto con la prima squadra. Quasi allo scadere, il Bucchianico trova il gol della bandiera con Ferro, autore di una gran conclusione mancina dal limite che finisce sotto l’incrocio.

In una giornata che non ha visto pareggi, emozioni anche in coda, con le preziose vittorie per Casolana e Val di Sangro.
I gialloblù di mister Bisci fanno valere ancora una volta il fattore campo (19 punti sui 20 totali conquistati in casa) e superano di misura lo Sporting Altino. Ai padroni di casa basta un lampo d Capuzzi, al sesto minuto, per ottenere il bottino pieno, mantenendosi a galla nella zona calda e scavalcando proprio i biancoverdi. La truppa di mister Piccirilli, dopo un brillante avvio, sta attraversando un periodo non facile, incappando nella quarta sconfitta consecutiva. Gli ospiti sono apparsi poco incisivi in zona offensiva, complice anche l’espulsione di Caporale, che ha complicato i piani dei neo promossi.

Chiude il quadro di giornata il fondamentale colpo esterno della Val di Sangro, che mette fine alla striscia positiva del San Giovanni Teatino riuscendo ad espugnare Sambuceto. Partita equilibrata e senza grosse emozioni ma, a far pendere l’ago della bilancia verso i sangrini arriva, intorno all’ora di gioco, la sfortunata autorete del centrale biancoverde Capozucco, il quale, involontariamente, condanna i propri compagni alla sconfitta. Tre punti di vitale importanza per i biancoazzurri del tecnico Di Toro, che salgono a quota 10, staccano il Bucchianico, sempre più solo in fondo alla graduatoria, e tornano a sperare nella salvezza, anche se sarà necessario recuperare ulteriori distanze per raggiungere quantomeno i play out.

RISULTATI 16 GIORNATA

ATESSA CALCIO BUCCHIANICO 5-1
BACIGALUPO VASTO MARINA MIGLIANICO 3-1
CASOLANA SPORTING ALTINO 1-0
NICOLA GALANTE CASALBORDINO SAN VITO 3-1
SAN SALVO FRANCAVILLA 2-3
SAN GIOVANNI TEATINO VAL DI SANGRO 0-1
VILLA 2015 VIRTUS CUPELLO 1-2

spot_img

ALTRI ARTICOLI

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img
P