Il Penne in viaggio verso un nuovo destino. Il presidente Marrone: “E se dovessimo ottenere la gestione esclusiva del Colangelo…”

Continua a navigare a gonfie vele la società del Penne, guidata dal neo-presidente Andrea Marrone. Tanti gli aspetti importanti e da sottolineare per il club, che ha visto peraltro il suo impianto sportivo, il “Colangelo“, ora forte di un manto in sintetico e dunque decisamente all’altezza della crescita auspicata tanto per la Prima Squadra quanto per il Settore Giovanile.

Intervenuto ai nostri microfoni nel corso di una piacevole visita direttamente nel capoluogo vestino, il presidente Marrone ha spiegato di fare parte “della dirigenza da parecchio tempo, ma ho deciso di buon grado di prendere la carica di presidente quest’anno. Stiamo portando avanti un grande lavoro per la crescita del nostro Settore Giovanile ed ovviamente la Prima Squadra. Il nostro obiettivo è, nel breve, quello di ottenere una salvezza tranquilla in Eccellenza, coadiuvando il gruppo degli over con i ragazzi che stanno crescendo nelle giovanili. A lungo termine proveremo a costruire qualcosa di ancora più importante, continuando ad essere punto di riferimento per il calcio vestino”.

Il Penne, con il nuovo sintetico sul suo impianto, ha visto un avvicinamento importante anche da parte della città: “La città di Penne ha sempre partecipato alla crescita del club. E’ giusto, al riguardo, constatare addirittura un aumento delle presenze per le partite in casa, oltre che per le varie attività sportive della settimana, dovute anche all’utilizzo dello stadio “Colangelo”. Se dovessimo riuscirne ad ottenerne la gestione esclusiva dall’Amministrazione, potremmo continuare a realizzare innovazioni e miglioramenti: parlo non solo delle strutture interne, come la sala stampa da poco messa a nuovo, ma anche dell’antistadio utilizzato come appoggio degli allenamenti. L’idea sarebbe di costruire anche lì un manto in sintetico di ultima generazione”.

Non è tutto, perché l’attenzione verso la città è sempre alta: “Ci piacerebbe molto ricostituire il trofeo “Città di Penne“. Un momento di aggregazione, che come noto si svolge in Giugno, e che nelle nostre idee vedrà la partecipazione di società importanti, intendo dunque club di Serie A, con il riferimento specifico ai ragazzi della classe 2009. Vogliamo continuare il nostro percorso di crescita societaria, rendendo il Penne un club sempre più prestigioso“.

Si respira dunque aria nuova in quel di Penne, con tanta convinzione e tanta voglia di far bene: per la Prima Squadra, il prossimo esame è già programmato per domenica, quando gli uomini di mister Iodice faranno visita allo Spoltore.

ALTRI ARTICOLI

spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img

ULTIMI ARTICOLI

spot_img
P