spot_img
spot_img

Giulianova travolto dal Progresso, tre sberle subite nella ripresa

Non basta il sostegno di 700 tifosi a guidare il Giulianova allo stadio Clara Weisz di Castel Maggiore, dove l’undici di Cerasi ha subito un pesante 3-0 dal Progresso nell’andata della semifinale dei playoff nazionali di Eccellenza.

Giallorossi mai realmente pericolosi fino alla rete del 2-0, con i padroni di casa che allo scadere hanno trovato anche la terza marcatura.

Il Giulianova sarà ora chiamato al “Fadini” ad un’impresa disperata nella gara di ritorno in programma domenica prossima.

Già l’avvio di gara è di marca locale, con l’undici di casa che gioca costantemente nella metà campo giuliese senza però creare grattacapi nei pressi della porta difesa da Boccanera.

Primo spunto offensivo ospite con un traversone di Mastrilli smanacciato da Tartaruga.

Nessuna vera palla gol da segnalare da ambo le parti nella prima metà della frazione iniziale.

La squadra di Cerasi, pur senza incantare, a partire dalla mezz’ora inizia a prendere campo.

Al 31’prima conclusione del Giulianova con Miocchi che non trova la porta; poco dopo i giallorossi ci provano anche con Persiani, la cui battuta è deviata da un difensore in corner.

Nel momento in cui però i giallorossi hanno provato ad affacciarsi nella metà campo avversaria, il Progresso in ripartenza è riuscito a rendersi molto pericoloso in due occasioni ma il primo tempo si chiude comunque a reti bianche.

I padroni di casa sbloccano il risultato al 48′ con una rete del suo bomber Francesco Baietti, che si libera di area di rigore e batte Boccanera. Proteste giuliesi per un presunto fallo ai danni di Francesco Di Paolo.

Il Giulianova reagisce subito dopo con una grande azione solitaria di Francesco Di Paolo che però non riesce ad angolare a sufficienza, con Tartaruga che riesce a parare.

Nonostante i cambi di Cerasi, i giallorossi continuano però a faticare a far paura ai locali, che recuperano palla con una certa facilità.

Al 77‘ arriva il 2-0 del Progresso: disattenzione difensiva della retroguardia giuliese, con Ghebreselassie che sugli sviluppi di una rimessa laterale mette in mezzo per Laguzzi che trova la battuta vincente.

Come in occasione della rete precedente, il Giulianova prova a replicare subito con Persiani che si fa trovare pronto su una traversone dalla sinistra ma non riesce ad inquadrare la porta.

I giallorossi finalmente danno l’impressione di poter essere pericolosi con una certa regolarità, ma gli sforzi per trovare la rete sono vani.

La situazione precipita in chiusura di gara: al 93′ Ghebreselassie va via spedito verso la porta e Giuseppe Lenoci commette un fallo nettissimo che gli costa il sacrosanto cartellino rosso ma sembrerebbe essere stato provvidenziale nel salvare il Giulianova dal 3-0. Non sarà così perchè sulla punizione susseguente Hasenaj batte ancora Boccanera.

Pochi secondi più tardi arriva il fischio finale.

ALTRI ARTICOLI

spot_img
spot_img

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

spot_img
spot_img
spot_img
P